MENU

Città di Aprilia

Industrie insalubri

Ambito di applicazione

Sono sottoposte alla disciplina sulle industrie insalubri tutte le attività produttive comprese nell’elenco previsto dal Decreto del Ministero della Sanità del 05/09/1994.

Il suddetto decreto ha distinto in due classi le manifatture o fabbriche che producono vapori, gas o altre esalazioni insalubri e che quindi necessitano di particolari metodi di lavoro e/o cautele affinché la loro attività non sia nociva alla salute del vicinato.

L’art. 216 del Regio Decreto n.1265 del 27/07/1934 “Testo Unico delle Leggi Sanitarie (T.U.L.S.)”
stabilisce che l’esercizio di attività inserita in una delle due classi è subordinato ad una comunicazione preventiva al Sindaco affinché questi possa valutarne gli effetti sulla salute pubblica.

Classificazione delle Industrie insalubri

Chiunque intende avviare o variare un’attività produttiva ricompresa nell’elenco di cui al Decreto Ministero della Sanità del 05/09/1994 deve darne comunicazione all’Ufficio Ambiente ed Ecologia almeno quindici giorni prima esclusivamente tramite lo Sportello Unico Attività Produttive attraverso la piattaforma IMPRESAINUNGIORNO.   

Nella comunicazione presentata dovrà obbligatoriamente essere allegata la “scheda informativa dell’insediamento produttivo” redatta da un tecnico abilitato sulla modulistica predisposta dall’Ufficio Ambiente ed Ecologia

Riferimenti normativi

Regio Decreto n.1265 del 27/07/1934 “Testo Unico delle Leggi Sanitarie (T.U.L.S.)”
Decreto Ministeriale 05/09/1994 “Elenco delle Industrie Insalubri di cui all’art. 216 del T.U.L.S.”