Provincia di Latina
MENU

Città di Aprilia

Presentata KTarip, la app che informa il cittadino a 360° su Tari e raccolta rifiuti.

Il percorso verso l’informatizzazione e l’ottimizzazione dell’accessibilità dei servizi al cittadino, prosegue con l’app K Tarip, l’applicazione scaricabile gratuitamente da Playstore e Appstore che offre al cittadino un servizio completo a 360° in relazione ai servizi connessi alla raccolta dei rifiuti. A costo 0 per l’ente perché già inclusa nell’acquisto della piattaforma informatica Ktarip e dei braccialetti per la raccolta dei rifiuti, l’app integrata con jtrip e Ktarip pone in rete tutti i servizi offerti dall’assessorato all’ambiente, dall’ufficio tributi, dall’Ecocentro e dalla Progetto Ambiente, per supportare con un click la cittadinanza in tutte le fasi del conferimento rifiuti: dall’individuazione del corretto mastello, all’iscrizione all’albo compostatori, alle scontistiche previste, ai regolamenti Tari e del servizio di ritiro dei rifiuti. 

Questa mattina presso la sala consiliare Luigi Meddi del Comune di Aprilia, il vicesindaco e assessore all’ambiente Vittorio Marchitti e la Dottoressa Haydee Micetich del settore Ecologia e Ambiente, hanno presentato la nuova applicazione che a partire da domani, Sabato 1° Giugno 2024, prenderà il posto di Junker. Quest’ultima resterà attiva per il Comune di Aprilia fino alla fine di Giugno.

Come illustrato dalla dottoressa Micetich e dall’assessore Marchitti, i cittadini avranno a disposizione le informazioni di carattere generale, ma anche quelle informazioni che riguardano esclusivamente la propria utenza perchè è collegata con il programma Jtrib, utilizzato dall’ufficio tributi e Ktarip per la consegna dei mastelli, delle buste e delle compostiere per il servizio di raccolta porta a porta. K Tarip infatti dispone di un’area pubblica personalizzata sulla base delle esigenze della città di Aprilia, dove nella sezione news sono riportate tutte le informazioni necessarie al cittadino per il corretto conferimento, calendari, il regolamento per la gestione dei rifiuti, il regolamento Tari, calendari per utenze domestiche e non, dell’ecocentro di quartiere e della raccolta degli sfalci, indicazioni sugli orari di esposizione dei mastelli, l’albo dei compostatori comunale utile per accedere alla scontistica prevista dall’apposito regolamento, indicazioni sui centri di raccolta e sulle corrette modalità di conferimento. L’area privata invece, alla quale è possibile accedere previa registrazione, preferibilmente a nome dell’utente registrato per il pagamento del tributo. Qui è possibile visionare informazioni personalizzate in base alla propria utenza  quali le tipologie di rifiuti conferite all’ecocentro, i barcode identificativi  dei mastelli, le compostiere prese in comodato, le buste di umido e plastica ritirate presso l’ecosportello, l’immobile per il quale è stato ritirato il kit di conferimento. A breve sarà possibile verificare anche la data di conferimento e di svuotamento del contenitore del secco residuo indifferenziabile e del tributo TARI. 

Oltre ai servizi già offerti al cittadino tramite l’altra applicazione sono state inserite  tutte le informazioni necessarie al corretto conferimento dei rifiuti e alle scontistiche regolamentate, per dare all’utente anche le informazioni personalizzate   che riguardano la sua specifica utenza quali, il servizio di raccolta dei rifiuti, i barcode identificativi dei mastelli che spesso vengono persi, scambiati o rubati, all’iscrizione all’albo Compostatori, i conferimenti all’Ecocentro, seguendo la logica della trasparenza e nell’ambito del processo di informatizzazione dei servizi pubblici. 

Informare in maniera dettagliata i cittadini sulle modalità di conferimento, sugli  orari, sulle  scontistiche  e tutti i servizi offerti,  è il primo passo per avvicinare la pubblica amministrazione al cittadino. 

 

“L’obiettivo – ha spiegato la dottoressa Haydee Micetich è quello di garantire maggiore trasparenza ai servizi resi alla cittadinanza, in vista dell’introduzione della tariffa puntuale, di avvicinare l’utente alla pubblica amministrazione. 

 “Attraverso questa applicazione – ha sottolineato l’assessore all’ambiente Vittorio Marchitti -abbiamo avuto la possibilità di implementare, attraverso un programma che già pagato dalla pubblica amministrazione, tutta una serie di servizi aggiuntivi. Oltre a disporre dei servizi informativi che erano già presenti nella precedente applicazione, K-Tarip permetterà al cittadino di avere un filo diretto con la pubblica amministrazione e con tutte le informazioni personali relative alla sua utenza. Mentre prima l’uso era prettamente informativo e nell’app si poteva consultare il calendario della raccolta differenziata, avere indicazioni su dove conferire il rifiuto in base alla tipologia, con un assetto utile ma generico, in questo caso entra nel merito della situazione specifica che riguarda il singolo cittadino. Il nostro obiettivo ultimo, perseguito attraverso le azioni di contrasto alle irregolarità nel conferimento, all’abbandono dei rifiuti, ma anche apportando migliorie ai servizi offerti al cittadino, è quello di migliorare la qualità del rifiuto e garantire a tutti una città più vivibile, più pulita”

Valuta questo sito