MENU

Città di Aprilia

Consegnato depuratore La Cogna

Con la firma del dirigente Paolo Terribili, da questa mattina la gestione del depuratore di La Cogna è ufficialmente affidata ad Acqualatina. Soddisfazione è stata espressa dall’Amministrazione comunale, che chiude così un procedimento avviato già nel corso della scorsa consiliatura.

“Termina oggi un iter lungo e faticoso – commenta il Sindaco Antonio Terra – la consegna del depuratore è ovviamente una buona notizia per i cittadini di La Cogna e in generale per il Comune di Aprilia, impegnato da anni nel difficile compito del risanamento delle periferie. Un risanamento certamente complesso, sia perché abbraccia aspetti diversi e variegati da un punto di vista amministrativo, sia perché portato avanti in un momento storico caratterizzato da fondi scarsi e mezzi limitati”.

Insieme al depuratore, il Comune ha consegnato ad Acqualatina anche gli impianti fognanti in via Crati e nelle vie limitrofe (via Crati, sono: via Neto, via Garga, via Mavigliano, via Gidora, via Simeri, via Lamato e via Gaggio, via Emoli e via Settimo, via Duglia e via Cardone, via Coscine, via Follone e via Esaro, via Torbido e via Sasso, via Corace e via Cancello, via Grande e via Annea, via Oliva, via Arente, via Salzare parte terminale a valle di via Maroggia). Mentre nei prossimi mesi saranno gradualmente consegnate tutte le condutture nelle altre strade della zona, oggi interessate dalle ultime operazioni di collaudo.

Tutti i cittadini che hanno già provveduto alle operazioni di allaccio e contratto saranno ricontattati da Acqualatina che provvederà a comunicare l’autorizzazione allo scarico dei reflui. Mentre tutti gli altri dovranno rivolgersi direttamente alla società per provvedere alla firma del contratto ed eventualmente anche alle operazioni di allaccio, se ancora non effettuato.

“Vorrei ringraziare gli uffici e il personale del Comune – ha commentato l’Assessora ai Lavori Pubblici Luana Caporaso – soprattutto quanti, in questi anni e ancor prima del mio arrivo come Assessore, hanno seguito tutto l’iter, con competenza e caparbietà, superando i numerosi intoppi registrati. Quella di oggi è sicuramente un’ottima notizia ma di certo non un punto di arrivo: l’azione amministrativa prosegue, infatti, per completare le opere avviate, tanto al centro quanto in periferia”.

Le procedure di richiesta di predisposizione allaccio, nelle zone oggetto di lavori di costruzione di fognatura in fase di ultimazione e collaudo (Via Salzare e traverse, Via Ombrone, Via Primavera e traverse, Vie delle Orchidee e traverse, Via Savuto e traverse, parte terminale di Via Crati e traverse), devono essere inoltrate quanto prima utilizzando la modulistica e la documentazione disponibile qui sotto.

Scarica:

Comunicazione allacciamento (Mod. All. 01)
Disciplinare specifiche tecniche per l’allacciamento alla pubblica fognatura
Delibera di Giunta 161/2016 sulla Predisposizione per gli allacci fognari alla pubblica rete eseguiti da cittadini residenti nei nuclei abusivi
Determina 165/2016 sulla Predisposizione per gli allacci fognari alla pubblica rete nei nuclei abusivi
Determina 169/2016 sulla Predisposizione per gli allacci fognari alla pubblica rete nei nuclei abusivi