Provincia di Latina
MENU

Città di Aprilia

Comune ottiene dal Ministero 5 milioni di euro per messa in sicurezza del territorio

Sono stati ammessi a finanziamento i 5 progetti presentati dal Comune di Aprilia lo scorso settembre, per la messa in sicurezza del territorio, in tema di rischio idrogeologico ed idraulico. Lo ha annunciato oggi il Ministero dell’Interno, che ha reso noto il decreto interministeriale del 30 dicembre 2019 in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

5 milioni di euro è il costo complessivo dei cinque progetti di fattibilità presentati dall’Ente e finanziati dal Ministero.

“Si tratta di un’ottima notizia per la Città – ha commentato il Sindaco di Aprilia Antonio Terra – non solo perché le opere finanziate ci consentiranno di risolvere problemi di allagamento e di sistemare ponti e strade, tanto nel centro urbano quanto in periferia. Ma anche perché questo è il terzo anno consecutivo in cui l’Amministrazione riesce ad ottenere finanziamenti da parte dello Stato, a dimostrazione della capacità progettuale e dell’esperienza degli uffici, che ringrazio a nome di tutta Aprilia”.

I cinque progetti presentati riguardano:

  • Lavori di regimentazione delle acque superficiali via Mascagni e fosso Leschione, con interventi anche su via Aldo Moro e via Guido Rossa
  • Lavori di regimentazione delle acque superficiali nella zona Aprilia Nord, con interventi in via dei Mille
  • Lavori di riduzione del rischio idraulico dei fossi Campo del Fico e Rio Torto, inclusa la revisione dei ponti in via Fossignano e via Valtellina
  • Lavori di rimodulazione del rischio idraulico di via dei Giardini, inclusa la riasfaltatura dell’intera strada
  • Lavori di riduzione del rischio idraulico dei fossi Pane e Vino e Spaccasassi, con la revisione dei ponti su via Mediana Cisterna e via Isole

L’Assessorato ai Lavori Pubblici ha già iniziato a lavorare sui cinque progetti, per approvare nei prossimi mesi i progetti esecutivi, procedere con le gare di appalto e consentire la cantierizzazione delle cinque opere tra il 2020 e il 2021.