MENU

Città di Aprilia

Aggiornamento Coronavirus. Amministrazione comunale scrive a supermercati e ristoratori: aiutateci ad aiutare

Un ulteriore aiuto, per limitare ulteriormente gli spostamenti e – soprattutto – per agevolare il lavoro dei volontari che si sono resi disponibili, in questo periodo, a recapitare la spesa a casa ad anziani, persone sole o impossibilitate a muoversi.

È questo lo scopo di una lettera, inviata questa mattina dall’Assessore alle Attività Produttive ai commercianti di generi alimentari del territorio apriliano: “Sappiamo – scrive l’Assessore – che il momento che stiamo vivendo è estremamente impegnativo per voi, così come lo è per chi fa impresa, per quella parte del Paese impegnato quotidianamente a produrre e a creare lavoro […] Questa situazione emergenziale – continua Caracciolo – richiede oggi, però, la collaborazione di tutti, soprattutto nel far fronte agli inevitabili disagi per la popolazione e, in particolar modo, i soggetti più fragili”.

Due sono le richieste che l’Amministrazione ha rivolto ai commercianti apriliani: in primo luogo, indicare all’Ufficio Attività Produttive quanti hanno attivato in questi giorni servizi di consegna a domicilio. Il Comune, infatti, sta predisponendo un elenco da pubblicare sui propri canali di comunicazione, per aiutare i cittadini ad orientarsi in questo periodo ed evitare il più possibile le file fuori dai supermercati.

La seconda richiesta, invece, è quella di prevedere un canale preferenziale di accesso ai supermercati per i volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa impegnati in questi giorni nell’iniziativa della “Spesa solidale” a favore di quanti – anziani soli o persone invalide – non riescono a spostarsi e non possono abbandonare la propria abitazione.

Per entrambe le richieste, l’Amministrazione chiede ai commercianti di inviare una segnalazione all’indirizzo mail attivita.produttive@comune.aprilia.lt.it o direttamente all’Assessore Caracciolo all’indirizzo mail gianfranco.caracciolo@comune.aprilia.lt.it.

Download:

Coronavirus. Lettera ai commercianti